Accept Cookies ?

Emissioni & Cyber(e)-Infrastructure

Un rapporto recente dell’UNEP stima in circa 5.500-8.900 megagrammi (Mg) le emissioni annuali di mercurio in atmosfera. Una parte di tali emissioni (circa 2.000 Mg) ha origine antropogenica e proviene in prevalenza da settori industriali (in particolare, dalla produzione di energia con combustibili fossili, dalla produzione di cemento, di materiali ferrosi e non ferrosi), dall’uso del mercurio nell’estrazione dell’oro con modalità artigianali, dalla discarica di materiali contenenti mercurio e da siti contaminati. Un’altra parte delle emissioni (circa 80-600 Mg) ha origine naturale e comprende sorgenti quali ad esempio i vulcani. Infine una grossa parte delle emissioni (circa 4.000-6.350 Mg) proviene da processi di ri-emissione di precedenti deposizioni atmosferiche di mercurio. Tali ri-emissioni interessano principalmente i suoli, la vegetazione (specialmente durante gli incendi) e il mare. La forbice indicata nelle stime descrive l’incertezza con la quale gli scienziati stanno facendo i conti nel definire l’origine di tali emissioni. Migliori conoscenza e stima delle sorgenti di emissione in atmosfera consentirebbero l’affinamento dei modelli a scala regionale e globale usati nelle simulazioni del ciclo bio-geochimico del mercurio. Inoltre, tale migliore conoscenza delle emissioni a scala nazionale consentirebbe interventi di riduzione mirati, con sostanziali benefici in termini economici.


La massa di informazioni raccolte sulle emissioni e sulla concentrazione di mercurio nelle differenti matrici ha bisogno di essere gestita in modo appropriato. A tal proposito è stata creata una infrastruttura che consente di operare sull’archiviazione, catalogazione, flusso della massa di dati raccolti nonché sulla fornitura di processi e servizi web avanzati: la cyber(e)-infrastructure relativa al mercurio e ai suoi composti. Tramite questa infrastruttura è possibile rendere disponibili dati, valutazioni e strumenti utili alla ricerca e ai decisori politici nella valutazione e gestione degli aspetti relativi all’inquinamento da mercurio.


I servizi e i processi web avanzati forniti dalla cyber(e)-infrastructure includono una infrastruttura di dati con componente geografica (SDI - Spatial Data Infrastructure), nella quale risiedono diversi database, un sistema per la gestione delle stazioni di monitoraggio in tempo reale, uno strumento per il controllo di qualità dei dati e l'interfaccia utente per la gestione dell’infrastruttura.


Tra i database si segnalano: quello storico di misure delle concentrazioni di mercurio in aria ambiente in siti a terra inclusi i parametri meteorologici; quello delle campagne oceanografiche, che include sia misure in atmosfera che in acqua; quello di campagne di misura del mercurio nella bassa stratosfera mediante aereomobili; quello delle misure in tempo reale attraverso stazioni connesse direttamente all’infrastruttura.


L’Unità Operativa “Inventario delle Emissioni e Cyber(e)-Infrastructure”, ha tra i suoi obiettivi l’aggiornamento annuale dell’inventario delle emissioni da sorgenti antropogeniche e quello delle emissioni da processi e sorgenti naturali; l’aggiornamento dei database sul mercurio presenti nella cyber(e)-infrastructure raccogliendo informazioni provenienti da siti istituzionali, dai siti inerenti il mercurio e dalle pubblicazioni scientifiche; lo sviluppo e standardizzazione di metodi per la misura delle concentrazioni di mercurio nelle emissioni dei maggiori impianti industriali; il supporto allo sviluppo di sensori avanzati connessi alla cyber(e)-infrastructure nonché l’aggiornamento della stessa attraverso lo sviluppo di tool per la gestione, il controllo e la condivisione delle informazioni. L’Unità Operativa ha infine  tra le sue finalità il supporto all’integrazione delle informazioni tecnico-scientifiche nell’ambito dei programmi internazionali quali UNEP, GEOSS, ecc. secondo il principio del Data Sharing.

 

Responsabile: Dr. Sergio Cinnirella
E-mail: s.cinnirella[at]iia.cnr.it


Sede:
 CNR-Istituto sull'Inquinamento Atmosferico (CNR-IIA)
U.O.S. di Rende
c/o: UNICAL-Polifunzionale 
Rende, Italia