Accept Cookies ?

Attività


Nella 22 ª sessione del Consiglio Direttivo del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP GC - Governing Council), tenutosi nel dicembre 2003, è stato presentato il primo rapporto tecnico dal titolo "Global Mercury Assessment-GMA" riguardante gli effetti dell’inquinamento da mercurio sugli ecosistemi e sulla salute umana. L'UNEP, nella stessa sessione, ha istituito il "Programma Mercurio" (Mercury Programme) per stimolare la comunità scientifica ad intraprendere attività di ricerca sul mercurio evidenziando la necessità di migliorare le conoscenze relative a questo inquinante, rilasciato da un gran numero di impianti industriali, nonché da attività minerarie estrattive e di produzione dell’energia. In ambito UNEP è stata chiaramente affermata l'importanza di fornire supporto a tutti i Paesi, nell’intraprendere azioni per controllare le emissioni di mercurio e l'esposizione della popolazione alle diverse forme di inquinamento.

Nel 2005, durante la 23° sessione del Consiglio Direttivo UNEP (Decisione 23/9 IV) sono state istituite cinque aree di Partenariato, a cui negli anni successivi se ne sono aggiunte altre tre, che corrispondono ai settori in cui agire prioritariamente per affrontare l’inquinamento da mercurio:

  Controllo del mercurio rilasciato dalla combustione del carbone,
  Riduzione del mercurio prodotto dall’estrazione artigianale e su piccola scala dell’oro,
  Riduzione del mercurio nell’industria dei cloro-alcali,
  Riduzione del mercurio nei prodotti,
  Trasporto del mercurio in atmosfera e ricerca sul suo destino (UNEP F&T). L'obiettivo generale delle aree di partenariato è quello di fornire un quadro aggiornato delle informazioni sugli aspetti specifici relativi alla contaminazione da mercurio e sul suo impatto sulla salute umana e sull'ambiente.

Nel 2009 il Consiglio Direttivo UNEP ha riconosciuto la necessità di sviluppare uno strumento giuridicamente vincolante sul mercurio individuando nel Partenariato UNEP sul mercurio Globale (UNEP Global Mercury Partnership - GMP) il principale meccanismo attraverso cui adottare azioni immediate. L'UNEP GMP ha attualmente otto aree di partenariato che rappresentano i principali settori che contribuiscono all’inquinamento da mercurio. Le più recenti aree di partenariato sono:

    Gestione dei rifiuti contenenti mercurio;  
    Offerta del mercurio e relativo stoccaggio;  
    Riduzione del mercurio dall’industria del cemento.  

L'obiettivo della Global Mercury Partnership UNEP (UNEP GMP) è quello di proteggere la salute umana e l'ambiente dalle emissioni di mercurio e dei suoi composti riducendo al minimo e, ove possibile, eliminando definitivamente i rilasci antropici globali di mercurio in aria, acqua e suolo.

Nel 2009 è stato istituito un gruppo consultivo (Partnership Advisory Group) per favorire il lavoro delle aree di partenariato. Ne fanno parte i leader delle partnership, i partner nominati dalle aree di partenariato ed altri rappresentanti. Il PAG si riunisce annualmente in ambito UNEP e fornisce un quadro aggiornato sulle attività di ciascun partenariato. Il Primo incontro del PAG si è tenuto nel 2009 a Ginevra. Il prossimo (PAG5) si terrà ad Edinburgo, Scozia, il 27 luglio 2013.